Acciaio, allarme edilizia

agosto 19, 2017

Acciaio, allarme edilizia: senza mercato interno niente futuro

di Matteo Meneghello
04 agosto 2017

acciaio-edilizia

Senza mercato interno non c’è futuro. È l’allarme di Alfa Acciai, primo produttore nazionale di tondo per cemento armato, che archivia un anno di consolidamento, con volumi in aumento (circa 1,5 milioni di tonnellate di acciaio prodotte), un piccolo utile, assunzioni, due acquisizioni e investimenti, ma che conferma le difficoltà proprie di un operatore siderurgico legato al mercato italiano dei lavori pubblici, fermo da una decina d’anni. «Non ci sono segnali di inversione di tendenza – spiega Amato Stabiumi, che guida il gruppo bresciano insieme a Ettore Lonati -: la Germania spende dai 30 ai 40 miliardi all’anno in opere pubbliche, in Italia sono stati stanziati 47 miliardi per i prossimi 15 anni, come dire 3 miliardi all’anno. Significa – conclude – avere rinunciato a investire in infrastrutture vitali per il sistema paese e a opere anche a difesa del nostro territorio».

Leggi su Il Sole24 Ore qui

Show Buttons
Hide Buttons

Leggi Info Privacy - OK per accettare
Read Info Privacy - OK to accept
Info Privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi