Il giorno della verità per Piombino

novembre 04, 2017

Il giorno della verità per il futuro dell’acciaio a Piombino

di Matteo Meneghello
31 ottobre 2017

lucchini-piombino

O dentro o fuori. Il Governo deciderà oggi se staccare la spina ad Aferpi o dare ancora credito ai tentativi della società, controllata dal gruppo algerino Cevital, di rilanciare l’attività industriale della ex Lucchini di Piombino, rilevata dall’amministrazione straordinaria. La pazienza del Mise è agli sgoccioli, così come la credibilità del gruppo algerino. La strada è tracciata, anche se la prospettiva di lasciare alle spalle l’era Cevital inaugurando da novembre un nuovo percorso per Piombino, slegato dai destini del gruppo di Issad Rebrab, comporta criticità.
Ieri il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda ha incontrato i sindacati per illustrare la posizione del Governo. Tutti concordano sul fatto che la stagione Aferpi è al capolinea: secondo quanto riferito da Marco Bentivogli, leader della Fim, la società avrebbe presentato al Mise una lettera d’intenti in cui esplicita di avere trovato un partner cinese per costruire un forno elettrico e riavviare l’altoforno. Uno scenario che ha suscito perplessità. Il ministro Calenda ha riferito ai sindacati che attende chiarezza su partner e capacità di investimento reali entro domani, altrimenti si procederà alla risoluzione. «Il tempo è scaduto – ha commentato Bentivogli -, Cevital ha confermato la sua inaffidabilità, occorre cambiare percorso e puntare su soggetti industriali credibili». Gli ha fatto eco il leader della Uilm, Rocco Palombella, secondo il quale «è evidente che Cevital fatica a dare le garanzie giuste. Il Governo deve valutare nuovi compratori per rilevare gli asset di Aferpi». Rosario Rappa, per la Fiom, ha riferito che «il ministro darà corso a quanto previsto dall’addendum. Ora bisogna accelerare il percorso di rilancio e trovare un soggetto che riporti la produzione a Piombino, a partire da chi aveva già manifestato interesse, Jsw e British Steel».

Leggi si Il Sole 24 ore qui

Show Buttons
Hide Buttons

Leggi Info Privacy - OK per accettare
Read Info Privacy - OK to accept
Info Privacy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi